Coronavirus. Rischio contagi su mezzi pubblici a Napoli, allarme dei sindacati

(ANSA) – NAPOLI, 27 APR – “Per risparmiare sul costo del lavoro, le Aziende di trasporto pubblico locale stanno rischiando un nuovo aumento dei contagi di Coronavirus, evitando di adottare i necessari provvedimenti per contenere il diffondersi della pandemia”. Lo denuncia l’Usb di Napoli che diffonde anche la foto di un bus affollato, riferisce una nota, scattata alle 9 di oggi su un mezzo della linea 140. mezzi pubblici

Incubo Coronavirus, autisti mezzi pubblici saltano fermate per evitare affollamenti

“Gli autisti, – riferisce ancora la nota – per evitare ulteriori sovraffollamenti sono costretti a saltare le fermate rischiando di essere aggrediti dall’utenza ormai stressata ed esasperata”. “Nell’ANM (Azienda Napoletana Mobilità) – dice Marco Sansone del coordinamento regionale USB lavoro privati -. Ci sono 569 lavoratori in cassa integrazione che potrebbero supportare il personale di guida a bordo dei mezzi, presso i capolinea e nelle stazioni. Si continua a parlare di ‘fase 2’ ma siamo incapaci di gestire la ‘fase 1’, quella delle restrizioni e del ‘tutti a casa’”. (ANSA). mezzi pubblici

(ANSA) – NAPOLI, 27 APR – “Per risparmiare sul costo del lavoro, le Aziende di trasporto pubblico locale stanno rischiando un nuovo aumento dei contagi di Coronavirus, evitando di adottare i necessari provvedimenti per contenere il diffondersi della pandemia”. Lo denuncia l’Usb di Napoli che diffonde anche la foto di un bus affollato, riferisce una nota, scattata alle 9 di oggi su un mezzo della linea 140. mezzi pubblici

Incubo Coronavirus, autisti mezzi pubblici saltano fermate per evitare affollamenti

“Gli autisti, – riferisce ancora la nota – per evitare ulteriori sovraffollamenti sono costretti a saltare le fermate rischiando di essere aggrediti dall’utenza ormai stressata ed esasperata”. “Nell’ANM (Azienda Napoletana Mobilità) – dice Marco Sansone del coordinamento regionale USB lavoro privati -. Ci sono 569 lavoratori in cassa integrazione che potrebbero supportare il personale di guida a bordo dei mezzi, presso i capolinea e nelle stazioni. Si continua a parlare di ‘fase 2’ ma siamo incapaci di gestire la ‘fase 1’, quella delle restrizioni e del ‘tutti a casa’”. (ANSA). mezzi pubblici