11.9 C
Napoli
giovedì, Gennaio 20, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Coronavirus. In Campania anche oggi più di 700 contagi: De Luca lancia l’allarme


Inizia a preoccupare l’impennata dei contagi da coronavirus in Campania. Il presidente Vincenzo De Luca, questa mattina, ha anticipato che nel bollettino di oggi la curva non scenderà.”Anche oggi avremo oltre 700 positivi. Il 90-95% sono asintomatici”, ha dichiarato. “È un elemento di novità rispetto ai mesi scorsi. Queste persone – ha continuato – non vanno in ospedale, ma vengono collocate in isolamento domiciliare. Però se si alza l’età media dei contagi dobbiamo aspettarci anche ricoveri ulteriori, tenendo conto di due novità che non avevamo sei mesi fa: l’apertura delle scuole e la stagione dell’epidemia influenzale”.

In ogni caso “si prenderanno tutte le decisioni necessarie, non le decisioni più comode. Quelle più necessarie per tutelare la sicurezza delle nostre famiglie”. ha detto rispondendo ai cronisti in merito alla possibilità di chiedere al Governo la chiusura dei confini della Regione. “Dipende dal contagio e dall’evoluzione del contagio – ha detto – per adesso abbiamo una situazione che mi pare sotto controllo”

L’impennata dei contagi coronavirus in Campania, 757 positivi solo ieri, obbliga la Regione Campania a rivedere altre possibili misure restrittive.
Il totale positivi sale dunque a 16464 a fronte 654892 tamponi eseguiti.
Nelle ultime 24 ore si registra una sola vittima mentre i guariti sono 149. I posti di terapia intensiva disponibili nella Regione sono 108 mentre quelli occupati sono 55.
I posti letto di degenza disponibili sono 665; quelli occupati 550.
Come programmato, a questi posti letto disponibili si aggiungono, in caso di necessità, quelli della “Fase C” che prevede l’attivazione di 600 posti letto di degenza, 200 di sub-intensiva e 200 di terapia intensiva.

Coronavirus. Walter Ricciardi: “Preoccupato da Campania e Lazio”

A SkyTg24 Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute per l’emergenza Covid-19 e ordinario di Igiene generale e applicata alla Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica di Roma, ribadisce quanto affermato già ieri sulla crescita esponenziale dei positivi anche nel nostro Paese. Inoltre, Ricciardi ha sottolineato che “non possiamo pensare che il virus non giri, il coronavirus è insidiosissimo e sta di nuovo riempiendo gli ospedali. Gli ospedali Covid in Campania e Lazio sono quasi pieni e mi preoccupano molto non tanto le terapie intensive, di cui si parla, ma le terapie subintensive perchè ci sono i pazienti infettivi che devono essere curati in un certo modo e i posti si stanno saturando già adesso”.

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Colazione al bar, quanto ci costi: aumenti del 40%, il caffè sale a 1,50 euro

Aumentano i prezzi delle materie prime e delle energie, ecco perchè sarà più costoso fare colazione al bar nel...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria