21 C
Napoli
martedì, Maggio 17, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Non bastano i controlli di vigili e carabinieri, Esercito a Melito per l’emergenza Coronavirus


L’Esercito in città per fronteggiare l’emergenza Coronavirus a Melito. E’ quanto chiede il sindaco della popolosa città Antonio Amente, che oggi ha chiesto ufficialmente l’ausilio dei militari per tenere le persone lontane dalle strade.

Coronavirus, a Melito nessun caso ma il sindaco non abbassa la guardia

A Melito al momento non si è registrato alcun caso di Coronavirus. Il primo cittadino, però, tiene alta l’asticella con l’invio di una missiva al Prefetto Mario Valentini. Toni cordiali ma chiari quelli usati da Amente. Nonostante la stragrande maggioranza dei cittadini stia osservando disposizioni ed ordinanze, c’è una piccola parte che continua a fare orecchie da mercante.

 

Esercito a Melito, la lettera inviata da Amente al Prefetto

Ill.mo Prefetto,
a seguito dell’ordinanza n. 15 di venerdì 13 marzo 2020 del Presidente della Regione Campania e considerati i decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri di lunedì 9 marzo 2020 e di mercoledì 11 marzo 2020, richiedo l’ausilio dell’Esercito nel territorio della città di Melito di Napoli con finalità dissuasive e di controllo delle violazioni dell’obbligo di restare in casa.
Nonostante il massimo impegno da parte del ridotto personale della Polizia Municipale e della locale Tenenza dei Carabinieri, purtroppo, si continuano a registrare pericolosi assembramenti in strada, dove continua a verificarsi la presenza di persone a passeggio o in stazionamento senza comprovato motivo.
Pertanto, come Sindaco della città di Melito di Napoli, ma anche per nome e per conto della Giunta e dell’intero Consiglio Comunale, chiedo l’ausilio dell’Esercito per non vanificare gli sforzi che la stragrande maggioranza dei melitesi sta compiendo, restando in casa e rispettando disposizioni ed ordinanze del Presidente del Consiglio dei Ministri e del Presidente della Regione Campania.
Con l’augurio che la richiesta venga accolta e che con il contributo di tutti si riesca a venir fuori da questa situazione di emergenza,
Le porgo i miei più distinti saluti.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Torna la paura a Soccavo, 2 colpi di pistola esplosi contro il cognato del boss

Antonio Ernano è stato ferito in via Vicinale Palazziello nel quartiere Soccavo. Dopo l'agguato la vittima ha raggiunto autonomamente...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria