Arriva la stretta delle forze dell’ordine sulla movida napoletana. L’emergenza coronavirus e l’aumento dei contagi in città ha fatto scattare una vera e propria task force nei luoghi maggiormente frequentati nel fine settimana. Dal centro storico al Vomero sono stati numerosi i controlli delle forze dell’ordine. Il controllo del distanziamento e dell’uso della mascherina al centro dell’attenzione di carabinieri e agenti scesi in strada per presidiare i luoghi della movida.

I numeri iniziano a preoccupare e l’ultimatum del presidente Vincenzo De Luca ha fatto salire il livello di allerta. Anche Guardia di Finanza e Polizia Municipale in strada per verificare il rispetto delle norme di distanziamento sociale e l’osservazione delle regole da parte dei proprietari dei locali. Un ultimo tentativo per evitare misure ancora più drastiche. Il “fantasma” del lockdown è alle porte e adesso forze dell’ordine e cittadini sono chiamati all’ultimo tentativo per evitare la misura estrema. Poche, rispetto al consueto, le persone in strada.

Già a partire dalla serata di venerdì, sono state decine gli interventi messi in atto. Tanti richiami alla responsabilità, ma anche sanzioni. La speranza è che, con un comportamento più responsabile, la curva dei contagi inizi pian piano a tendere verso il basso. Vincenzo De Luca è stato chiaro: “Con 1000 contagi e 200 guarigioni giornaliere si chiude”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.