Non presentano sintomi gravi i due professori dell’Università di Napoli Federico II risultati postivi al Coronavirus. È quanto comunica sul sito dell’ateneo, il pro rettore Arturo De Vivo che annuncia la costituzione di una task force con il compito di attuare le misure di prevenzione all’interno delle sedi universitarie.

«I docenti interessati non presentano sintomi gravi e sono efficacemente assistiti dal Servizio sanitario regionale – dice – ma soprattutto per mettervi a conoscenza del fatto che l’Asl competente ha tempestivamente attuato tutte le attività necessarie ad evitare eventuali contagi secondari». Per uno solo degli intervistati, secondo protocollo, entrati in contatto con i prof, è scattata la quarantena domiciliare e la sorveglianza attiva. La task force è composta dalle professoresse Angela Zampella e Rosa Lanzetta e dall’ingegnere Maurizio Pinto che, sotto la presidenza della professoressa Maria Triassi, si occuperà anche «di supportare i responsabili di struttura nell’individuazione delle eventuali ulteriori misure che dovessero rendersi necessarie».

Dopo un confronto con «molte delle illustri professionalità in materia di cui il nostro Ateneo può fregiarsi», De Vivo spiega di essere «giunto alla conclusione che, in questo momento, le scelte che abbiamo già adottato costituiscano un significativo contributo al contenimento della diffusione del virus, nell’ottica di non giungere, così come auspicato dal nostro ministro Manfredi in una recente nota inviata agli Atenei, a un ingiustificato blocco complessivo delle attività».

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.