Coronavirus, programmi sospesi e senza pubblico: come cambia il palinsesto televisivo

coronavirus tv
coronavirus tv

Tv e coronavirus, i primi effetti si fanno sentire. La trasmissione di AmadeusI soliti Ignoti, era a rischio a causa dei concorrenti difficili da trovare. Questo problema è nato a causa dell’emergenza contagio, che ha creato non pochi problemi per trovare i famosi ‘ignoti’, che dal Nord scarseggiano a causa dell’emergenza coronavirus.

Il problema però, è che dopo i provvedimenti presi a seguito del decreto firmato ieri, i quiz televisivi rischiano di saltare. Il programma di Amadeus fino a lunedì non avrà problemi, poiché le puntate sono già state registrate. Poi, da martedì, si registrerà senza telespettatori come già successo a Le Iene, La domenica sportiva, Che tempo che fa e ai programmi di Barbara D’Urso). Dunque, anche la tv rischia ripercussioni per il coronavirus

Coronavirus e tv – Annullata ‘La Corrida’

È ufficiale invece l’annullamento de La Corrida, condotto da Carlo Conti e che, a differenza dello show di Amadeus. Al suo posto ci sarà uno speciale di Porta a Porta dedicato al coronavirus dal titolo L’Italia unita ce la farà sempre condotto da Bruno Vespa.

Aggiornamenti sul Coronavirus – Nessuna sospensione per chiemio, radioterapia e dialisi

Tutte le attività ambulatoriali erogate dalle aziende ospedaliere, dalle Asl e dalle case di cura accreditate sono sospese fino al 18 marzo “al fine di assicurare il contenimento della diffusione del Coronavirus”. È quanto ha stabilito la Regione Campania: “fatte salve le prestazioni ambulatoriali recanti motivazioni di urgenza e quelle di dialisi, radioterapia e chemioterapia”.

Stamattina Vincenzo de Luca è intervenuto ai microfoni di Rai Radio Uno: “Ieri abbiamo fatto una riunione con tutti i nostri direttori sanitari. Su richiesta del Ministero della Salute abbiamo messo a disposizione per la Lombardia una ventina di posto di letto per la terapia intensiva. Tutto questo per dare respiro“.

Il Presidente della Regione Campania ha stilato il bilancio dei casi di Coronavirus: “Stiamo facendo di tutto per evitare l’espansione del contagio. Stiamo ricostruendo i contatti che i pazienti hanno avuto: non abbiamo grandissime emergenze. Il bilancio è di 38 contagiati, 6 ricoveri in ospedale. Nessuna in terapia intensiva“.