Aumentano i contagi Covid tra il personale Anm: niente corse intermedie per le funicolari

Covid Anm chiuse funicolari
Immagine generica

Si tratta di un vero e proprio boom di contagi Covid quello scoppiato negli ultimi giorni in Anm. Numeri alla mano, riporta Il Mattino, gli operatori positivi al tampone sono 10 capistazione della linea della metro e cinque alle quattro funicolari. Contagi, inoltre, anche tra il personale della manutenzione e chi effettua i controlli sempre nella metro. Per non parlare di chi effettua le pulizie, altri positivi sono stati registrati anche al deposito di Delle Puglie.

Una situazione allarmante, che ha spinto l’Usb a sollecitare un incontro con l’azienda per la gestione dei casi. Se fortunatamente non si registrano limitazioni alla tratta Piscinola-Dante, lo stesso non può dirsi per le funicolari di Chiaia e Montesanto che ieri hanno creato diversi disagi fin dal mattino.

A causare i disagi sono state le positività di due agenti di stazione positivi al Covid a Montesanto, uno alla funicolare di Chiaia ed uno alla Centrale. Questo ha fatto scattare le procedure di sicurezza aziendale. Di fatti, più aumenta il personale positivo e maggiore è la difficoltà di coprire tutti i turni. La conseguenza di ciò sono state le corse dirette di ieri a Montesanto senza la fermata intermedia fino alle 14.30, corse dirette per tutto il giorno invece per la funicolare di Chiaia. Anche per oggi non è detto che la funicolare di Chiaia effettui il servizio completo, potrebbe sempre arrivare a destinazione con corse dirette e senza le fermate (anche se poche) intermedie.