L’entrata in vigore dell’ultimo dpcm renderà obbligatoria l’autocertificazione in tutta Italia. Ieri sera il Presidente Giuseppe Conte ha risposto alle domande dei giornalisti: “E’ collegata ai divieti. I movimenti nelle zone rosse vanno autocertificati a qualsiasi ora del giorno. Il modulo, per giustificare gli spostamenti, è lo stesso già in uso dopo il dpcm del 24 ottobre scorso nelle regioni dove vigevano ordinanze più restrittive delle misure nazionali e quindi dove era stato già disposto il coprifuoco. L’autocertificazione sarà richiesta in caso di controllo dalle forze di polizia per gli spostamenti dalle 22 alle 5 in tutta Italia e per gli spostamenti all’interno e tra zone rosse”.

Tra le motivazioni che consentiranno gli spostamenti ci sono le esigenze lavorative. I motivi di salute e altri motivi ammessi dai decreti, ordinanze e altri provvedimenti che definiscono le misure di prevenzione.

IL MODULO DELL’AUTOCERTIFICAZIONE

Con il nuovo Dpcm del 4 novembre 2020 torna il modulo di autocertificazione per gli spostamenti. Il modulo è pubblicato dal ministero dell’Interno e dovrà essere consegnato al momento di un eventuale controllo.

Sarà necessaria nella zona gialla, arancione e rossa per spostarsi dopo il coprifuoco che, da dal 6 novembre, scatta in tutta Italia alle 22. Servirà inoltre per uscire fuori dal comune di residenza o dalla regione. Se lo spostamento è legato a un’urgenza non si deve indicare il nominativo delle persona da cui si va per motivi legati alla privacy.

SCARICA IL MODULO

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.