covid

Pozzuoli negli ultime tre giorni sono state registrare altre 5 vittime come ha informato il sindacoEnzo Figliolia, sulla propria pagina Facebook. Pertanto i decessi a causa del Covid-19 nella città flegrea salgono a 77 dall’inizio dell’epidemia, 23 negli ultimi due mesi. Sul fronte dei contagi da quanto reso noto dall’Asl Napoli 2 Nord si registrano nelle ultime 24 ore 14 nuovi positivi su 321 tamponi analizzati con 33 persone guarite. I positivi in città al momento sono 462 di cui 4 ricoverati e 458 in isolamento domiciliare. Pesante la situazione nelle scuole di ogni ordine e grado della città con diversi allievi risultati positivi e diverse scolaresche poste in quarantena. In alcuni casi contagiati anche i docenti con inevitabili ripercussioni sull’organizzazione didattica. In più istituti si è ricorso ad una più ampia applicazione della didattica a distanza proprio a causa di diffuse situazioni di contagio.

De Luca, ok ristoranti fino alle 23 ma ho terrore movida

Ribadisce il suo sì a prolungare le aperture serali dei ristoranti alle 23, ma il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, si dice del tutto contrario “ad assistere alla movida nelle forme nelle quali l’abbiamo conosciuta nei mesi e negli anni passati. Se dovesse succedere questo, noi ci giochiamo l’estate e a settembre avremo la terza ondata”.
Avverte i giovani, “nessuna ricreazione da squinternati e feste in casa”. “Si comincia a respirare ma dobbiamo stare attenti – ha detto nella diretta Fb – Io ho il terrore delle serate della movida”

De Luca, abbiamo anticipato linea su isole covid-free

“Parla di una campagna di vaccinazione straordinaria”, di “orgoglio campano”, Vincenzo De Luca durante la consueta diretta Fb. E rivendica il fatto di aver “anticipato scelte fatte ora proprie da tutti, come quello di puntare sulla vaccinazione del settore turistico, alberghiero, della ristorazione, delle isole.

Quando abbiamo deciso noi ci voleva un po’ di coraggio, continueremo sulla nostra linea”.

“Abbiamo completato il lavoro di immunizzazione a Procida – ha aggiunto – domani abbiamo una iniziativa a Capri per presentare l’isola Covid free. Avevamo deciso di fare questa scelta sia per ragioni sanitarie sia per ragioni di promozione internazionale del turismo campano. Ricordate che qualche mese fa, quando abbiamo comunicato questo obiettivo della regione ci sono state polemiche a non finire. Bene, prendiamo atto con soddisfazione che ora sono d’accordo tutti sulla necessità di immunizzare le isole, ci fa piacere”.

Nell’intervento del governatore anche un’altra stoccata tra ironia e polemica: “C’è stato un annuncio epocale dal commissariato: dal 10 maggio iniziamo i vaccini agli ultra 50enni. Noi il 10 maggio avremo già finito…”

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.