Covid, Cotugno preso d’assalto dai vacanzieri:«Fateci il tampone»

E’ caos all’ospedale Cotugno. Circa una ventina di persone ha preso d’assalto il nosocomio dedicato alle malattie infettive: per la maggior parte persone rientrate dalle vacanze all’estero che chiedevano che gli venisse effettuato il tampone per il Coronavirus. Dopo l’ordinanza della Regione Campania, sono in molte le persone rientrate dall’estero che temono di dover rimanere per tutti i 14 giorni in isolamento domiciliare. Per questo si sono recati all’ospedale specializzato napoletano credendo di abbreviare la procedura di controllo.

La ressa all’ospedale Cotugno

In realtà come spiegato dall’ordinanza l’iter cui attenersi è tutt’altro. La persona che rientra deve comunicare di essere rientrato all’Asl e rimanere nella propria abitazione in isolamento in attesa di essere ricontattato dall’Asl di appartenenza. Questa comunicherà quando e come verrà effettuato il test. La maggior parte dei cittadini, alla cui partenza non era ancora stata emanata l’ordinanza, chiede celerità temendo di poter incorrere in problemi al lavoro per effetto della quarantena imposta nelle ultime ore.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.