Focolaio dopo la festa di compleanno nel Vesuviano, il sindaco: “Rischio chiusura”

festa compleanno covid
Festa di compleanno covid

Focolaio dopo la festa di compleanno nel Vesuviano, adesso il Comune di Somma Vesuviana rischia la chiusura. Il sindaco Salvatore Di Sarno ha messo in allerta i suoi concittadini dopo un focolaio covid scoppiato dopo una festa di compleanno. Il primo cittadino di Somma Vesuviana ha convocato un tavolo tecnico con l’Asl per valutare misure molto stringenti.

I CASI DOPO LA FESTA DI COMPLEANNO

Siamo a rischio chiusura, un rischio che voglio scongiurare perché ne risentirebbe l’economia del territorio. Ben 36 nuovi casi di Coronavirus nelle ultime ore a Somma Vesuviana. Chiedo a tutti i cittadini un grande senso di responsabilità. Abbiamo avuto un’impennata di casi, grazie anche ad una festa di compleanno con la partecipazione di molte persone. – ha dichiarato Di Sarno – Non è possibile che questo accada. Con questi atteggiamenti si rischia non solo di mettere in pericolo la salute delle persone ma anche l’economia già duramente provata”. Al momento in città ci sono 122 casi totali: 89 positivi attivi e 170 persone in isolamento.

Nuovo Dpcm, si va verso lo stop al calcetto e alle feste private

Stop alle feste private, es compleanno, anche in casa, e sospensione degli sport amatoriali di contatto, come il calcetto. Sono due delle ipotesi emerse nella riunione dei capi delegazione di ieri sera e che, a quanto apprende l’Ansa da fonti di governo, dovrebbero entrare nel nuovo dpcm, che potrebbe arrivare tra due giorni.

Nuovo Dpcm, stretta su calcetto e feste private

Queste misure si aggiungerebbero al più generale freno alla movida, con lo stop dalle 21 alla possibilità di consumare in piedi cibo e bevande nei locali e con la chiusura di bar e ristoranti alle 24. Poiché i dati mostrano che il contagio avviene principalmente tra parenti e amici, dovrebbe arrivare lo stop alle feste private, anche in casa, e un limite di massimo trenta persone ai tavoli nei locali e nelle sale per cerimonie.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.