Covid
Secondo la mappa dell'Ecdc sul Covid Sicilia e Sardegna passano in rosso.

Peggiora la situazione epidemiologica in Italia. Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) ha pubblicato la nuova mappa dei contagi da Covid.
La Sicilia e la Sardegna passano in rosso, mentre il resto d’Italia è in giallo, fatta esclusione per Piemonte, Vale d’Aosta, Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata che restano in verde. La settimana scorsa solo 4 regioni erano in giallo.

I criteri della mappa dell’Ecdc

La mappa si basa sull’incidenza dei contagi Covid positivi a 14 giorni ogni 100mila abitanti, combinata con il tasso di positivi sui test effettuati.
La carta dell’Ecdc serve da riferimento per le decisioni degli Stati membri dell’Ue in materia di restrizioni di viaggio. Il verde indica il rischio minore e cresce secondo una progressione di giallo, rosso e rosso scuro (situazione con rischio massimo).
I parametri di misura dell’Ecdc non includono la pressione sugli ospedali, ma solo il numero di positivi.

La situazione Covid in Europa, Spagna in rosso scuro

Anche nel resto resto d’Europa la situazione epidemiologica legata al Covid peggiora.
La Spagna è oramai quasi tutta in rosso scuro, ossia massima diffusione del Covid, fatta eccezione per la Castilla-La Mancha e la regione di Murcia che restano rosse. Resta in rosso il Portogallo. In rosso scuro  anche Creta, il Dodecaneso e Cipro, la Corsica in Francia e gran parte dell’Olanda.
In rosso per i contagi Covid l’intera Irlanda, la metà meridionale della Francia (Paca, Alvernia-Rodano-Alpi, Linguadoca-Rossiglione-Pirenei Sud, Aquitania-Limousin-Poitou Charentes) più l’Ile de France, il Lussemburgo, la regione di Bruxelles-Capitale in Belgio e buona parte della Grecia, una parte della Danimarca (la regione di Copenhagen, Hovetstaden, e il Mitjylland) e dell‘Olanda.

Situazione critica in molte nazioni come Grecia e Croazia

Il Covid continua a correre veloce. In giallo il resto della Francia continentale, Fiandre e Vallonia in Belgio, il resto della Danimarca, la fascia costiera della Croazia, Praga e Vienna, la regione di Salisburgo in Austria, il resto della Grecia, l’Estonia, la parte meridionale della Finlandia, il nord della Norvegia, l’Islanda, la regione di Stoccolma in Svezia. Tutto il resto è in verde, fatta eccezione per la Lituania (mancano i dati).

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.