Il bollettino di oggi in Campania
Il bollettino di oggi in Campania

Aumentano i nuovi positivi ma cala la curva dei contagi da Coronavirus in Campania: oggi il virus fa registrare 2.045 positivi su 21.120 tamponi molecolari esaminati, 183 in più di ieri con 3.039 tamponi processati in meno. In percentuale, significa che è positivo il 9,68% dei test, quasi un punto percentuale in meno di ieri quando l’indice di contagio era al 10,30%. Di tutti questi nuovi contagiati, 1.392 sono asintomatici e 653 presentano sintomi in un bollettino che però non tiene conto dei casi identificati con test antigenici rapidi.

Napoli, al Policlinico da domani vaccini ai «fragili»

Prosegue la vaccinazione dei pazienti già in carico presso le unità operative e i centri di riferimento del Policlinico dell’Università Federico II. In linea con quanto previsto dal piano vaccinale della Regione Campania, da giovedì 25 marzo questi pazienti, convocati direttamente dall’ateneo, saranno vaccinati con la dovuta assistenza. «I pazienti fragili – spiega il direttore generale Anna Iervolino – hanno bisogno di un percorso adeguato alle loro esigenze, protetto e anche ben monitorato dai professionisti della salute che conoscono bene il loro percorso terapeutico e lo stato di salute al momento della vaccinazione». Le vaccinazioni riguarderanno pazienti con diabete, con malattie autoimmuni ed immunodeficienze primitive, con scompenso cardiaco, oncoematologici, con disabilità, con fibrosi cistica e trapiantati.

Docente vaccinata muore in ospedale ad Ischia

C’è sgomento ad Ischia e Procida per l’improvvisa scomparsa per arresto cardiaco di Ilaria Pappa, docente 31enne morta ieri sera all’ospedale Cardarelli, originaria di Napoli e sposata con un professore di Procida che pure insegna ad Ischia, aveva preso servizio all’inizio dell’anno scolastico all’istituto Cristofaro Mennella di Lacco Ameno. Era stata ricoverata il 16 marzo scorso presso il reparto di Neurologia del Cardarelli e due giorni dopo, a seguito di un primo arresto cardiaco, era stata trasferita nel reparto di terapia intensiva e da tre giorni era in coma farmacologico. Dagli ambienti sanitari si apprende che la docente aveva già avuto un episodio di ictus ischemico. Lo scorso 28 febbraio la donna si era sottoposta a vaccinazione, con AstraZeneca. A dare la notizia è stata stamane la preside del Mennella Di Guida attraverso i canali social della scuola dove si moltiplicano in queste ore i messaggi di cordoglio di studenti, colleghi e genitori.

Sono i giorni di massima pressione della terza ondata del Covid in Campania: aumento dei casi sintomatici, aumento della pressione sugli ospedali, aumento del numero dei decessi. La curva dei contagi nelle ultime 24 ore è leggermente scesa ma gli effetti sono ancora tanti e pesanti anche se, per i medici, si sta procedendo verso il passaggio del picco.

 

“In questi giorni – spiega Perrella – abbiamo richieste maggiori di soggetti per cure in ospedale, non significa pazienti in fin di vita ma a cui serve un trattamento di livello superiore, con analisi come la tac. E’ in rialzo anche la necessità di terapia subintensiva, è una fase che stiamo gestendo bene anche grazie a una buona codificazione delle dimissioni con terapia a casa che sta funzionando, infatti abbiamo molto raramente secondi ricoveri, cioé pazienti che tornano”.

E la pressione sugli ospedali si sente anche in provincia. “Siamo in una situazione di progressiva saturazione legata a quello che appare il picco della cosiddetta terza ondata, nella quale le strutture ospedaliere della Napoli 3 Sud riescono ancora a reggere ma con estrema difficoltà’‘, dice Gennaro Sosto, direttore generale dell’Asl che ha la sua sede operativa a Torre del Greco (Napoli). Stessa situazione nell’area a nord di Napoli. All’ospedale di Giugliano (al quale fanno riferimento i cittadini residenti in diversi Comuni dell’area a nord di Napoli) dei cinque posti di rianimazione disponibili per il Covid quattro sono occupati mentre sono 16 quelli di degenza ordinaria occupati. Non va meglio alla ‘subintensiva’ del Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli dove risultano occupati 32 posti sui 36 disponibili.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.