15.4 C
Napoli
mercoledì, Dicembre 8, 2021
- Pubblicità -

Emergenza Covid, al Cotugno torna la cura con il plasma dei pazienti guariti


Emergenza Covid, al Cotugno torna la cura con il plasma dei pazienti guariti.

Nell’ultimo mese la Campania affronta una seconda ondata Covid. A Napoli, per far fronte alle condizioni critiche in cui versano Terapia sub intensiva e Rianimazione, torna in auge il tema degli anticorpi dei guariti usati come cura contro il Coronavirus. All’azione dei Colli (Monaldi, Cotugno e Cto), il protocollo specifico, avviato a marzo scorso, si chiama Tsunami ed è stato riavviato. Insomma, il plasma iperimmune dei guariti usato come farmaco.

Emergenza Covid, al Cotugno torna la cura con il plasma dei pazienti guariti

«Abbiamo raccolto finora 11 unità di plasma iperimmune non ancora utilizzateavverte Bruno Zuccarelli primario di Immunoematologia e Servizio trasfusionale dell’azienda dei Colli e vicepresidente dell’Odine dei medici di Napoliil protocollo Tsunami è stato recepito da Aifa ma ulteriormente modificato con criteri stringenti di selezione dei donatori. L’indicazione non è per i pazienti intubati in rianimazione ma ricoverati in terapia semintensiva. Ora siamo ripartiti nel riselezionare nuovi candidati ma il protocollo è molto più severo. Il donatore deve avere sviluppato non solo immunità contro il virus ma anche una titolazione di anticorpi molto alta. A ciò bisogna aggiungere tutte le procedure di ricerca di altri virus, tra cui anche epatite A ed epatite E, che affiancano il processo di trattamento del plasma per inattivare i microrganismi. Su dieci potenziali donatori con alti titoli di anticorpi ne ritroviamo uno o due al massimo».

Giugliano prega per Mimmo, viaggio della speranza a Mantova per la cura al plasma

Da Giugliano a Mantova per il viaggio della speranza, un lungo viaggio di circa 700 Km attaccato ad una bombola d’ossigeno nella speranza di arrivare quanto prima all’ospdale ‘Carlo Poma’, noto in Italia per la sperimentazione della cura al plasma al Covid. E’ la storia di Mimmo, noto professionista giuglianese, raccontata dal Gazzettino di Mantova. Giovedì Mimmo è partito insieme a suo figlio dalla sua città, Giugliano, per arrivare a Mantova dove si spera che possano dargli una sacca di plasma autoimmune. Il paziente – come riporta il giornale di Mantova – è stato subito preso in carico dai medici del pronto soccorso e stabilizzato.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alberto Raucci
Alberto Raucci, 27 anni. Dal 2018 collaboro con InterNapoli.it, diventando giornalista pubblicista (e conseguendo quindi il tesserino) nel 2020. Nel corso degli anni ho avuto modo di scrivere anche per AbbìAbbè, giornale online e mensile in carta stampata. Abile nella produzione e nel montaggio video.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Violenza familiare in provincia di Napoli, la nipote si lancia dalla finestra

Violenza familiare in provincia di Napoli, la nipote si lancia dalla finestra. I carabinieri di Monte di Procida in...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria