Com’è nata la DollyPartonChallenge, il fotocollage diventato virale nel mondo

Dolly Parton si fa in quattro e spopola sul web. La 74enne, regina del country e da novembre protagonista di una popolare serie su Netflix ispirata ai suoi brani musicali piu’ famosi, ha ispirato l’hashtag #DollyPartonChallenge postando su Twitter un fotocollage di quattro diverse versioni di se’ ispirate ai social piu’ di punta.
Star di Hollywood, influencer, serie tv, persino musei – il Musee d’Orsay, Sotheby’s, il Benaki di Atene e il Museum of Fine Arts sono solo alcuni – e ovviamente tanti millennials padroni di pets sono partiti all’imitazione.

Professoressa abbottonata fino al collo per LinkdIn; in maglione natalizio con le renne per Facebook; con la chitarra in uno scatto in bianco e nero in omaggio agli estetismi di Instagram, mentre per la popolare dating app di Tinder la scelta e’ caduta sul costume da coniglietta di quando nel 1978 poso’ per Playboy: queste le quattro Dolly Parton, “una donna che può far di tutto”, come ha scritto la cantante in una frase accompagnata dall’emoji della strizzatina d’occhio come a dire: “Sapete, anche se non sono su Tinder, sono abbastanza hip per capire cos’e'”.
Nottetempo l’hashtag #DollyParton Challenge e’ diventato virale. Come gli scatti condivisi da Dolly, le foto su LinkdIn tendono ad essere professionali, quelle su Facebook amichevoli e familiari. Instagram aspira allo scatto d’arte, Tinder a suggerire la potenzialità di un flirt o qualcosa di provocante.
Chi ha accettato la sfida si e’ adeguato interpretandola con ironia il piu’ delle volte, talora con narcisismo.

A spingere l’asta sul web e’ stata Miley Cyrus, la figlioccia di Dolly: “Sta facendo tendenza in tutto il mondo parlando di piattaforme che neppure usa”, ha commentato la cantante, rendendo omaggio alla “queen of meme” e a sua volta partecipando con la sua versione alla ormai a quel punto irresistibile sfida su Instagram.
Celebrità come Jennifer Garner, Oprah Winfrey, Donatella Versace e tanti altri ne hanno seguito l’esempio. Ellen DeGeneres e’ salita a bordo (con la moglie Portia De Rossi, i cani di famiglia e un gruppetto di amici celebri) e cosi’ Naomi Campbell che ha sostituito Facebook con YouTube.

Donne soprattutto, ma anche tanti uomini – dall’astronauta della Nasa Scott Kelly agli attori Mark Ruffolo e Will Smith – piu’ migliaia di utenti della rete non famosi sono andati dietro all’esuberante, platinata e ritoccata star di “Jonelle” interpretando la sfida come una scusa per postare quattro lusinghiere foto di se’ in una sola volta. Una sezione a parte per i pets adorati dai millennial: una occasione per raccontare con ironia lo spirito dei loro amici a quattro zampe.

Fonte Ansa