Cade dal motorino per “scansare” i sacchetti a Napoli: donna trasportata in ospedale

Cade dal motorino per evitare un cumulo di rifiuti abbandonati in strada: donna ricoverata all’ospedale Vecchio Pellegrini. L’episodio è accaduto poco fa nei pressi di piazzetta Sant’Alfonso e Sant’Antonio a Tarsia, all’Avvocata, in una zona del centro storico cittadino dove lo sversamento di rifiuti è costante e le discariche a cielo aperto spesso abbondano. Le condizioni della donna in sella allo scooter sono al momento valutate dai medici del nosocomio della Pignasecca e non è ancora chiaro se la centaura indossasse il casco o stesse correndo senza accorgersi della presenza della spazzatura ma resta il fatto che in questo momento in città, nonostante gli sforzi di Asìa per tenere pulite le strade e le piazze, l’incolumità dei cittadini può essere messa a rischio.

«Sono mesi che denunciamo l’alta concentrazione di rifiuti nella zona di Montesanto (compreso il vecchio scalone) e dintorni, come così in diversi punti del centro storico cittadino. Riconosciamo l’impegno di Asìa, ma si aumentino i controlli. Assurdo che una donna sia costretta ad andare in ospedale per evitare di finire tra i rifiuti». Ad affermarlo è Angela Parlato, consigliera della II Municipalità.