Ponte pericolante a Ponticelli, finalmente c’è l’intervento dei vigili del fuoco

Il ponte pericolante a Ponticelli

Dopo le molteplici segnalazioni inviate dai cittadini all’amminisrtazione dell‘EAV  (Ente Autonomo Volturno), finalmente c’è l’intervento dei vigili del fuoco per il ponte pericolante della stazione vesuviana di Vesuvio De Meis.  

Anche se non di sua competenza la presidenza ha risposto, inviando una segnalazione alla VI Municipalità di Napoli.

Questo il contenuto della PEC: «Si evidenzia lo stato di totale abbandono in cui versano le aree site nel Comune di Napoli, poste nei pressi della fermata EAV Vesuvio-De Meis (individuate al N.C.T. con le particelle 513 601 e 269 – Fg 164). Nonché l’avanzato degrado delle strutture del viadotto adiacente le aree suddette realizzate a ridosso della sede ferroviaria EAV (viadotto comunale non in esercizio). Riguardo quest’ultimo, ci è pervenuta documentazione fotografica dalla quale si evince un probabile cedimento strutturale dell’opera in prossimità di un pilone. Per quanto sopra esposto si chiede una immediata verifica delle strutture e conseguenti rassicuazioni sul permanere delle situazioni di sicurezza per il limitrofo esercizio ferroviario. Si resta in attesa di sollecito riscontro».
La zona orientale di Napoli resta sempre più isolata. Non solo un ponte pericolante, ma anche cumuli di spazzatura che crescono in maniera smisurata in una zona importante, capace di collegare la tratta Napoli/Sarno e le restanti zone limitrofe all’Ospedale del Mare.
 
 C’è da dire inoltre che al mancato recupero dei rifiuti da parte dell’azienda comunale Asia Napoli si aggiunge anche il malcostume di molti cittadini con conferimento fuori orario e mancato rispetto della raccolta differenziata.
 La piazzola adiacente al ponte viene spesso utilizzata dai pendolari per parcheggiare le auto di coloro che usufruiscono del servizio EAV, ma oramai le condizioni peggiorano giorno per giorno e chissà quanto tempo ci vorrà ancora per ripristinare pulizia e decoro.
 
Si respira un’aria di malcontento da parte dei cittadini, stufi di vivere in un paese con strutture precarie con carenza di impianti e personale, scarsa organizzazione e soprattutto un evidente inciviltà.
 
Si attendono ulteriori verifiche da parte dei Vigili del Fuoco per controllare e valutare la messa in sicurezza