centro direzionale
Dramma al centro direzionale

Un volo di diversi metri, uno schianto terribile, fatale. Così è morto un uomo al centro direzionale di Napoli. Dalle prime informazioni raccolte dalle forze dell’ordine si sarebbe  lanciato dal diciottesimo piano di un noto hotel al Centro Direzionale. A riportare la notizia è il Fatto Vesuviano. La vittima è un 60enne. Secondo quanto appreso non
avrebbe retto al dolore per la recente perdita del figlio, che a 19 anni è morto a seguito
di un incidente in scooter che proprio lui gli aveva regalato.
Sul posto i carabinieri e il 118, i soccorsi però sono stati vani. Ma
naturalmente ogni soccorso si è rivelato inutile. Sul posto sono poi giunte le forze
dell’ordine. L’uomo era in hotel con la moglie, poi la decisione di lanciarsi nel vuoto
appena è rimasto da solo.

Precipita nel vuoto dai palazzi del Centro Direzionale: muore una donna a Napoli (12 aprile)

Una donna è morta,  lunedì 12 aprile, dopo essere precipitata nel vuoto da uno dei palazzi del Centro Direzionale di Napoli. L’ipotesi più accreditata è quella del suicidio, come spiegato dagli agenti di polizia accorsi sul luogo dove la donna è deceduta. Fatale l’impatto con il suolo, che non le ha lasciato scampo: inutile l’intervento dei sanitari del 118, a loro volta accorsi sul luogo della tragedia.

Il tutto si è consumato in pochi attimi: alcuni testimoni erano all’interno del piazzale del Centro Direzionale di Napoli quando hanno assistito alla scena. La donna, in caduta libera, è finita sul selciato, morendo sul colpo. Immediatamente, tuttavia, i presenti hanno allertato i soccorsi: sul posto è giunta un’ambulanza del 118, ma il personale medico infermieristico a bordo ha potuto solo accertarne l’ormai avvenuta morte. Poco dopo è giunta sul posto anche una volante della Polizia di Stato, per indagare sulla vicenda. Il corpo della donna è stato coperto con un lenzuolo, mentre sono iniziate le procedure di rito per identificarla e per ricostruire la vicenda. Al momento, spiegano le forze dell’ordine, tutto lascia pensare ad un suicidio. Ma solo dopo che avverrà l’identificazione della donna sarà possibile cercare di capire se abbia lasciato un biglietto oppure se si fossero manifestati “sintomi” che lasciassero presagire la tragedia. Forze dell’ordine che stanno raccogliendo anche le testimonianze dei presenti, che nonostante abbiano chiamato immediatamente i soccorsi, non hanno potuto far altro che assistere impotenti al decesso della donna.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.