Invitato al matrimonio positivo al coronavirus, 90 persone in quarantena

Invitato al matrimonio positivo al coronavirus, 90 persone in quarantena
Invitato al matrimonio positivo al coronavirus, 90 persone in quarantena

Il coronavirus arriva a Enna. Una novantina di persone che hanno partecipato a una festa di matrimonio a Nicosia sono sottoposte a quarantena dopo la notizia che uno degli invitati che vive e lavora in Germania è risultato positivo al Covid-19 ed è stato ricoverato in ospedale al suo rientro dall’Italia. Tutti gli invitati saranno sottoposti a tampone nelle prossime ore mentre si stanno accertando i contatti che hanno avuto da sabato 26 luglio, data del matrimonio.

Invitato positivo al coronavirus

Una delle partecipanti, già risultata positiva, è stata trasferita a Catania dove è ricoverata. L’uomo aveva partecipato al matrimonio del 26 luglio, e già durante il viaggio di rientro in Germania manifestava alcuni sintomi, ma solo una volta arrivato a destinazione, superando, quindi i controlli, i sintomi si sarebbero aggravati. La donna positiva di Nicosia, ma che al momento non presenterebbe sintomi, è una congiunta dell’uomo risultato infetto. L’allarme è scattato tra martedì e mercoledì.

Covid, 19 nuovi positivi in Campania

Sono 19 i nuovi positivi al coronavirus rilevati in Campania ieri, su 1.689 tamponi eseguiti. Così i dati dell’Unità di crisi della Regione, aggiornati alla mezzanotte scorsa. Nessuna nuova vittima (il totale resta a 434) mentre si registrano quattro guarigioni (il complessivo sale a 4.132

Coronavirus, 129 positivi Centro accoglienza Trevigiano

Intanto è completato lo screening al Centro di accoglienza situato nell’ex Caserma Serena di Casier (Treviso). Complessivamente eseguiti 315 tamponi  (293 sui migranti e 22 sugli operatori) che hanno evidenziato 129 positività coronavirus tra gli ospiti. Lo rende noto l’Ulss 2 sottolineando che i positivi, tutti asintomatici, sono  immediatamente isolati all’interno della struttura. La quarantena è estesa anche ai negativi. Tra una settimana sia gli operatori sia gli ospiti saranno nuovamente testati. I controlli all’ex Caserma Serena erano scattati dopo le tre positività emerse tra i migranti.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.