Ergastolo per il cuoco napoletano Raffaele Esposito: ha ucciso, violentato e carbonizzato una donna

 Raffaele Esposito

Raffaele Esposito, l’ex cuoco di 34 anni, accusato di aver ucciso la prostituta 31enne Nicoleta Vasilica (il suo corpo fu trovato carbonizzato nel settembre del 2018 a San Donnino), di aver violentato una 28enne a Zocca e del tentativo di sequestro di un’altra giovane, in mezzo a una strada a Savignano sul Panaro, è stato condannato all’ergastolo nell’udienza che si è svolta in tribunale con il rito abbreviato.

Numerose le accuse formulate dalla procura nei confronti del 34enne, che vanno da omicidio volontario e distruzione di cadavere, ad, appunto, violenza sessuale e tentato sequestro di persona. Nel processo a carico dell’ex cuoco a costituirsi parte civile è stata anche la Casa delle donne contro la violenza.