fabrizio corona

Preoccupano le condizioni di Fabrizio Corona. L’ex re dei paparazzi – a cui i giudici della Sorveglianza di Milano hanno revocato i domiciliari dopo alcune violazioni – si trova da ieri all’ospedale Niguarda, nel reparto di psichiatria. Dopo il gesto di autolesionismo fatto in diretta social ieri e la colluttazione con alcuni agenti di polizia prima di essere trasportato in ospedale, proprio dal nosocomio in cui si trova ricoverato, tramite uno dei suoi legali, fa sapere di aver iniziato lo sciopero della fame e della sete. Corona, che si trova attualmente ricoverato nel reparto di Psichiatria 2 dell’ospedale Niguarda, tramite il legale Cristina Morrone ha detto che continuerà a non mangiare né a bere fino a quando non riuscirà a parlare con la presidente del Tribunale di sorveglianza di Milano, la dottoressa Giovanna Di Rosa.

Sul suo profilo Instagram, tornato nelle mani dell’entourage, arrivano i primi aggiornamenti: “L’avvocato Cristina Morrone è appena andata all’ospedale Niguarda di Milano, nel reparto di psichiatria 2 – si legge nel comunicato – Ci ha riferito che Fabrizio sta facendo lo sciopero della fame e della sete e che lo continuerà a fare fino a quando non gli verrà data la possibilità di parlare con la Dott.ssa Giovanna Di Rosa, presidente del Tribunale di Sorveglianza di Milano”.

Fabrizio Corona in video attacca toghe, ‘avete creato mostro’

“Questo è solo l’inizio, dottoressa Corti, signor Lamanna questo è solo l’inizio. Quant’è vero Iddio sacrificherò la mia vita per togliervi da quelle sedie.  Sacrificherò la mia vita per togliervi da quelle sedie. Vergogna. Chiedo, se no mi taglio veramente la vita, che venga il presidente del Tribunale di Sorveglianza, che guardi gli atti il presidente”. E’ la reazione di Fabrizio Corona in un video su Instagram al provvedimento che dispone che deve tornare in carcere. Nel video mostra chiazze di sangue “dopo essersi ferito”, secondo il suo legale Ivano Chiesa, e la faccia sporcata col sangue. “Avete creato un mostro”, aggiunge

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.