«Fece da scudo al figlio di Di Lauro», il racconto del pentito ex Vanella Grassi

Tra i collaboratori di giustizia che hanno fatto luce sui rapporti tra Di Lauro e Vanella Grassi all’epoca della latitanza di Marco Di Lauro c’è sicuramente Mario Pacciarelli, ex killer al soldo proprio del gruppo attivo nel centro storico di Secondigliano. Pacciarelli ha rilasciato dichiarazioni ai magistrati sull’omicidio Faiello e in particolare su un retroscena che vede coinvolti Antonio Mennetta e Rosario Guarino, ex vertici della Vanella, e Raffaele Di Lauro, figlio del boss Paolo.

«In occasione dell’omicidio di Antonello Faiello, Lello Di Lauro non venne toccato per precisa scelta di Rosario Guarino che fece scudo e poi Mennetta che lo lasciò andare. Mennetta e Magnetti (Fabio) raccontarono il fatto ma altri che erano presenti aggiungevano particolari come Umberto Accurso e Rosario Guarino che aggiunse che il primo voleva sparare a Lello e come lui si fosse messo in mezzo, spiegarono che i proiettili volavano dappertutto».