Il figlio del boss dei Casalesi comprava la droga a Qualiano e Caivano, catturato con i suoi ‘soldati’

figlio boss clan casalesi

Il figlio del boss dei Casalesi comprava la droga a Qualiano e Caivano, catturato con i suoi ‘soldati’. Un’operazione messa a segno all’alba ha colpito la fazione Schiavone del clan dei Casalesi. Nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Dda di Napoli, i carabinieri della compagnia di Casal di Principe hanno eseguito, nelle province di Caserta, Napoli, Modena e Lucca, un’ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal gip nei confronti di 18 indagati (15 in carcere, due agli arresti domiciliari e un divieto di dimora).

I 18 indagati sono ritenuti responsabili a vario titolo del reato di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, con l’aggravante dell’aver commesso i fatti al fine di agevolare il clan camorristico dei Casalesi, fazione Schiavone, avvalendosi della sua forza d’intimidazione.

Accertata l’esistenza di un’organizzazione criminale con a capo il figlio di un detenuto al 41 bis, attiva in diverse zone delle province di Napoli e Caserta. Durante le indagini, avviate nel 2015 i militari hanno sequestrato armi da guerra, varie dosi di droga (cocaina, hashish e marijuana) e somme di denaro provento della vendita di stupefacente.

IL FIGLIO DI PEPPINOTTO CATERINO, IL BOSS DEI CASALESI

Il figlio Francesco aveva creato una banda che acquistava droga nelle piazze di Caivano e Qualiano. Poi rivenduta tramite una fitta rete di pusher tra Casapesenna, San Cipriano d’Aversa e in altri comuni del comprensorio agro-aversano.

I NOMI DEGLI ARRESTATI

Adolfo Abattiello, classe ’88 di Rami di Ravarino. Angelo Bocchetti, classe ’77 di Giugliano in Campania. Biagio Borgia, classe ’87 di Villa Literno. Francesco Caterino, classe ’86 di Casal di Principe. Cipriano De Luca, classe ’92 di San Cipriano d’Aversa. Francesco Caterino, classe ’89 di Casapesenna. Belgiro di Marzo, classe ’62 di Viareggio. Paride Diana, classe ’87 di San Cipriano d’Aversa. Cipriano Drappello, classe ’81 di San Cipriano d’Aversa. Michele Gabriele, classe ’87 di San Tammaro. Giosuè Iazzetta, classe ’87 di Gricignano d’Aversa. Giovanni Maglione, classe ’97 di San Cipriano d’Aversa. Cristoforo Sparango, classe ’82, di Casapesenna. Giovanni Tappini, classe ’94 di San Cipriano d’Aversa. Mariano Alberto Vasapollo, classe ’86 di Caivano.

Arresti domiciliari per Armando Petrillo, classe ’83 di Casal di Principe. Silvio Petrillo, classe ’90 di Carpi. Divieto di dimora nella provincia di Caserta per Giovanni Diana, classe ’90 di San Cipriano d’Aversa.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO  VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK