Giugliano
L'intervento della Polizia pone fine ai maltrattamenti subiti dalla moglie e dai figli.

Gli agenti del Commissariato di Giugliano-Villaricca hanno ricevuto la segnalazione di una persona che stava tentando di introdursi in un’abitazione. Su disposizione della Centrale Operativa le forze dell’ordine sono intervenuti in via Licola Mare a Giugliano. L’uomo, 43 enne di Pozzuoli, è finito in manette.

L’intervento della Polizia a Giugliano 

Giunti sul posto, i poliziotti sono stati avvicinati da una donna. Racconta che poco prima, il marito, nonostante fosse destinatario di un divieto di avvicinamento alla casa familiare, aveva tentato di forzare una finestra dell’abitazione in cui vi erano anche i figli minori della coppia. Figli che già in passato sono stati vittime di maltrattamenti da parte dell’uomo. La donna, poi, aggiunge che era riuscita ad allontanare l’uomo che aveva tentato di nascondersi nella parte retrostante della casa tra la fitta vegetazione. Quest’ultimo poi, raggiunto e bloccato dagli operatori finisce in manette. Si tratta di un 43enne di Pozzuoli con precedenti. Arrestato dalla polizia di Giugliano per maltrattamenti in famiglia e per non aver rispettato l’ordinanza di applicazione della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare con divieto di avvicinamento alla persona offesa.

Pianura, aggredisce il proprio nipote

Continuano, però le liti familiari. Questa volta passiamo da Giugliano a Pianura. Infatti, ieri mattina, durante il servizio di controllo del territorio, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti presso un’abitazione situata in Via San Donato.

Il motivo dell’aggressione

I poliziotti, giunti sul posto, proprio come a Giugliano, ascoltano subito la versione del giovane che ha raccontato dell’aggressione avvenuta con una sedia ed un bilanciere da parte dello zio. L’uomo gli aveva chiesto dei soldi e, di fronte al rifiuto, lo ha minacciato ed aggredito. Inoltre gli operatori hanno accertato che il nipote, reagendo, avesse ferito l’uomo con un’asta di metallo.

L’arresto dell’uomo

Gli agenti, infatti, hanno poi rintracciato in ospedale E.P., 32enne napoletano con precedenti di polizia. Lo hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia, estorsione e lesioni personali; mentre per il nipote è stata esposta una denuncia per lesioni personali aggravate.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

 

 

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.