La fidanzata muore di tumore, lui si toglie la vita per raggiungerla: “Sto arrivando angelo mio”

Ha spiegato le ragioni della sua scelta in un biglietto, in cui confessa di non riuscire a vivere senza la sua compagna. «Sto arrivando, angelo mio» e poi si è lanciato nel vuoto da un edificio vicino al Policlinico Gemelli di Roma, dove 2 mesi prima morì la fidanzata a causa di un tumore. L’arrivo dei soccorsi è stato immediato, ma purtroppo per il giovane non c’è stato nulla da fare. Sulla vicenda la procura di Roma ha aperto un fascicolo.

I due erano molto innamorati, tanto che lui dal giorno della scomparsa della compagna, pubblicava una loro foto insieme. Dopo 2 mesi però il dolore ha preso il sopravvento, portando il giovane a compiere l’estremo gesto.