Quantcast
6.3 C
Napoli
lunedì, Febbraio 6, 2023
Pubblicità

La tragedia di Antonio Rega, l’agente della polizia postale suicida a Napoli

Pubblicità

Un agente della polizia postale di Napoli, Antonio Rega, di 44 anni, si è tolto la vita sparandosi con la pistola d’ordinanza mentre era in servizio, nel compartimento di via delle Repubbliche Marinare. Secondo quanto si è appreso l’agente, intorno alle 9,30, si è recato in bagno dove poi si è ucciso. Rega era sposato.

La tragedia si è consumata poco dopo le 9.30.

Pubblicità

L’uomo, 44enne residente a Sperone e originario di Avella, si è ucciso nei bagni dell’ufficio in cui lavorava, in via delle Repubbliche Marinare, con un colpo di pistola.

Non sono ancora chiare le cause dell’insano gesto, ma probabilmente potrebbe essere legato alla perdita dei genitori, deceduti mesi fa a distanza di 24 ore l’uno dall’altro.

Pubblicità

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Pubblicità

Ultime Notizie

Made in Sud scomparso dai palinesti Rai, ma è solo una sospensione

Made in Sud non dovrebbe andare in onda nel 2023, o almeno prima dell'estate. Se ne riparlerà a fine...

Nella stessa categoria