Lite in discoteca per una ragazza, Luca e Matteo investiti e uccisi fuori al locale

Ha investito e ucciso due ragazzi morti dopo una lite per futili motivi, sembra per apprezzamenti poco graditi a una ragazza. Il responsabile è stato arrestato. Un tragico bilancio di quanto avvenuto nelle prime ore di questa mattina nel bergamasco, ad Azzano San Paolo. Le vittime sono Luca Carissimi, 21 anni, e Matteo Ferrari, 18, entrambi di Bergamo. Sono deceduti all’ospedale Papa Giovanni dov’erano stati ricoverati in gravissime condizioni. Il giovane al volante della vettura, che avrebbe agito volontariamente a seguito di una lite, è statoarrestato per omicidio stradale e omissione di soccorso. Indaga la Polizia Stradale di Bergamo.

Secondo una prima ricostruzione tutto è accaduto intorno alle 4 del mattino ma la dinamica è ancora poco chiara, e gli investigatori sono ancora al lavoro. I giovani, stando alle prime informazioni, erano appena usciti dalla discoteca ‘Setai’ di Orio al Serio (Bergamo) quando sono stati tamponati da un’auto, forse una Mini Cooper, guidata da M.S., 33 anni, di Curno. In un primo momento l’uomo si è allontanato dal luogo dell’incidente, per poi presentarsi più tardi alla polizia. Sembra anche che fra i tre ci fosse stata prima una lite per futili motivi, forse degli apprezzamenti poco graditi una ragazza.