“Ma stai guardando?” babygang manda ragazzo al Cto, la mamma parla di miracolo

Giovedì si sarebbe verificata una brutale aggressione a piazza Dante nei confronti di un 21enne. Il litigio sarebbe nato in seguito ad un scambio di sguardi sfociato in una aggressione di una baby gang contro il giovane. “Ringrazio Dio che sia vivo – ha affermato Oksana, la madre del giovane –. Quando l’ho visto aveva dei segni sotto al collo come se lo avessero strangolato. E’ un miracolo che sia ancora qui con noi. Siamo di fronte ad un’assurdità, è inconcepibile che un ragazzo di 21 anni che esce a fare una passeggiata in piazza Dante torni a casa in queste condizioni”.

Il giovane è stato costretto al ricovero all’ospedale Cto. “L’aggressione di piazza Dante – aggiunge il consigliere Francesco Emilio Borrelli – è l’ennesimo capitolo di un fenomeno che denunciamo da tempo. Delinquenti, teppisti e violenti si stanno impadronendo della città, in particolare del centro storico. Nascondersi dietro un dito è inutile e deleterio, occorre dire la verità: siamo di fronte ad un emergenza sicurezza. La violenza delle baby gang rappresenta un problema serio e molto grave”.