Matteo e Thomas si schiantano contro un bus e muoiono: amavano il pallone e la vita

Incidente mortale nella notte su via Tiburtina a Tivoli, vicino Roma. Le vite di Matteo e Thomas spezzate in un attimo. Due ragazzi di 19 e 20 anni, Matteo Antonio Calabria e Thomas Adami, che era alla guida di una di una Fiat Panda, hanno tamponato frontalmente un bus del Cotral, in sosta per una fermata, e sono, quindi, morti sul colpo. Sul posto vigili del fuoco e carabinieri della compagnia di Tivoli. Illese le persone a bordo del bus.

Il saluto a Matteo e Thomas della Futsal Settecamini

Entrambi i ragazzi giocavano nella Futsal Settecamini che in un post ha espresso tutto dolore del club: “Il vostro sorriso era uno di quei rari sorrisi che illuminavano le giornate di chi vi voleva bene… È difficile da credere, è difficile da accettare! Ciao Matteo, ciao Thomas…”

Thomas spezzate in un attimo. Due ragazzi di 19 e 20 anni, Matteo Antonio Calabria e Thomas Adami, che era alla guida di una di una Fiat Panda, hanno tamponato frontalmente un bus del Cotral, in sosta per una fermata, e sono, quindi, morti sul colpo. Sul posto vigili del fuoco e carabinieri della compagnia di Tivoli. Illese le persone a bordo del bus.

Il saluto a Matteo e Thomas della Futsal Settecamini

Entrambi i ragazzi giocavano nella Futsal Settecamini che in un post ha espresso tutto dolore del club: “Il vostro sorriso era uno di quei rari sorrisi che illuminavano le giornate di chi vi voleva bene… È difficile da credere, è difficile da accettare! Ciao Matteo, ciao Thomas…”

Thomas spezzate in un attimo. Due ragazzi di 19 e 20 anni, Matteo Antonio Calabria e Thomas Adami, che era alla guida di una di una Fiat Panda, hanno tamponato frontalmente un bus del Cotral, in sosta per una fermata, e sono, quindi, morti sul colpo. Sul posto vigili del fuoco e carabinieri della compagnia di Tivoli. Illese le persone a bordo del bus.

Entrambi i ragazzi giocavano nella Futsal Settecamini che in un post ha espresso tutto dolore del club: “Il vostro sorriso era uno di quei rari sorrisi che illuminavano le giornate di chi vi voleva bene… È difficile da credere, è difficile da accettare! Ciao , ciao Thomas…”