mcdonald's terracina
Immagine di repertorio

Ieri i carabinieri di Terracina hanno denunciato, in stato di libertà, un 50enne di Napoli per i reati di “minaccia aggravata con l’uso delle armi e minacce”.

L’uomo, durante un litigio verbale avvenuto ieri mattina per futili motivi, ha minacciato con una pistola, mostrandola dal proprio marsupio, due dipendenti del McDonald.

Al 50enne sono state sequestrati una pistola calibro 9×21 e una Magnum calibro 357, oltreché al ritiro cautelativo del porto d’armi. Sequestrati anche due caricatori e vario munizionamento, regolarmente denunciati e detenuti presso la sua abitazione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE | Rissa al McDonald’s in Campania, calci e pugni davanti ai bambini mentre mangiano [ARTICOLO 11 LUGLIO 2021]

Momenti di paura quelli vissuti al McDonald’s di Mercogliano, ad Avellino. Sei persone sono arrivate alle mani per motivi ancora sconosciuti. Fondamentale e provvidenziale l’intervento dei carabinieri del comando provinciale di Avellino, che hanno provveduto a sedare gli animi e riportare alla normalità la situazione. Per i sei protagonisti della zuffa è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica d

l capoluogo irpino. A riportare la notizia è Il Mattino. Sul posto anche ambulanze del 118 che hanno medicato alcune delle persone coinvolte nella lite.

Indagini in corso

All’episodio hanno assistito clienti e bambini, tutti sotto choc, insieme ai dipendenti del fast food. Intanto, i militari dell’Arma hanno avviato le indagini per chiarire i motivi alla base della rissa, che ha scatenato grande paura e soprattutto dei feriti.ì

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.