«Eri la luce. Mi stai facendo piangere buon viaggio maestra di vita». Inizia così il post di Tony Tammaro dedicato alla scomparsa, avvenuta poche ore fa, di Raffaella Carrà. Il cantante ha voluto così omaggiare quella che per tutti è la storia della televisione italiana. Tammaro ha pubblicato sul suo profilo l’album relativo alla canzone ‘Tuca tuca’, la canzone più famosa della Carrà.

Tra gli altri commenti spiccano quelli di Simona Ventura:«Questa notizia mi ha tagliato le gambe, sono incredula, non me l’aspettavo. Sconvolgente. Se ne va l’icona della tv. Per sempre. Raffaella Carrà». Tra gli altri commenti quello di Francesco Facchinetti:«Ciao Raffaella. Per noi rimarrai sempre LA PIÙ GRANDE. Educata, unica e mai fuori posto. Una VERA STAR d’altri tempi. Da Trieste in giù, passando per tutto il mondo, LA CARRÀ rimarrà per sempre nella nostra memoria».

 

L’articolo di lancio

È morta a 78 anni Raffaella Carrà: «Raffaella ci ha lasciati. È andata in un mondo migliore, dove la sua umanità, la sua inconfondibile risata e il suo straordinario talento risplenderanno per sempre». Con queste parole Sergio Iapino dà il triste annuncio unendosi al dolore degli adorati nipoti Federica e Matteo, di Barbara, Paola e Claudia Boncompagni, degli amici di una vita e dei collaboratori più stretti. «Raffaella Carrà si è spenta alle ore 16.20 di oggi. Stroncata da una malattia che da qualche tempo aveva attaccato quel suo corpo così minuto eppure così pieno di straripante energia. Una forza inarrestabile la sua. L’ha imposta ai vertici dello star system mondiale, una volontà ferrea che fino all’ultimo non l’ha mai abbandonata, facendo si che nulla trapelasse della sua profonda sofferenza.

La malattia e l’annuncio di Iapino

Gli anni 2000 per Raffaella Carrà iniziano con il botto infatti nel 2001 presenta Sanremo. Il mondo ce la invidia, Spagna e Sudamerica in primis, dove ha raggiunto livelli di popolarità senza precedenti grazie al suo carattere socievole e alla mano, che non ha mai sfociato verso atteggiamenti di divismo o superiorità. Ed è proprio questo il suo marchio di fabbrica: far sentire sempre tutti a proprio agio e importanti. “Sono contenta di non essermi montata la testa, ho molta autoironia” ha dichiarato, svelando poi uno dei motivi del suo successo: “Se non si è sereni con se stessi, non si potrà mai fare bene questo lavoro”. Ha trovato la sua anima gemella nel coreografo Sergio Japino che ha incontrato per la prima volta nella trasmissione “Millemilioni”. Da allora sono passati 35 anni e loro continuano a vivere e a lavorare insieme anche se non si sono mai sposati. Il suo ultimo successo è “A raccontare comincia tu”, che fa eco a un suo grande successo canoro; in questo format incontra personaggi famosi e li intervista in modo originale.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.