11.4 C
Napoli
giovedì, Gennaio 20, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Mugnano-Marano. Sparatoria dopo la lite, un debito tra ex soci dietro l’agguato alla rotonda Titanic


 MARANO – Si chiama Sergio Coppeto l’uomo colpito alla coscia sinistra questo pomeriggio in corso Europa. L’uomo ha 50 anni ed è un incensurato di Marano. A ferirlo sarebbe stato il 44enne Serafino Pietropaolo, arrestato poche ore dopo il fatto dai carabinieri della Compagnia di Marano diretta dal capitano Gabriele Lo Conte. Anche il presunto autore del raid, originario di Mondragone, è incensurato. L’accusa per Serafino Pietropaolo è di tentato omicidio, porto abusivo di arma clandestina e ricettazione.

Il movente è ancora in corso di accertamento da parte dei militari dell’Arma di Marano, ma la pista attualmente seguita conduce ad un presunto debito che Coppeto avrebbe contratto con Pietroapolo. Secondo quanto emerso sino ad ora, i due sarebbero anche soci in affari. La gambizzazione è avvenuta attorno alle 14.30. Coppeto si trovava nei pressi di un condominio in corso Europa quando è stato raggiunto da un colpo di pistola esploso all’altezza della gamba sinistra. Il ferito è stato poi soccorso e trasportato all’ospedale San Giuliano di Giugliano dove però le sue condizioni non sono state giudicate preoccupanti. Coppeto, non è in pericolo di vita. Il proiettile l’ha raggiunto all’interno della coscia, non ledendo però organi vitali. Un caso che appare risolto a seguito di un’indagine lampo da parte dei carabinieri a disposizione del capitano Gabriele Lo Conte.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Capienza al 100% e niente tampone agli spettatori, polemica sul Festival di Sanremo

Nel corso dell'ultimo Comitato sull'ordine e la sicurezza pubblica, il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri ha annunciato le novità...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria