21 C
Napoli
domenica, Ottobre 2, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Murale di Maradona a Qualiano, i promotori spengono le critiche: “Abbiamo cercato la novità”


Lo scorso 14 novembre, a Qualiano, è stato inaugurato un murale su Maradona ad opera dell’Associazione Football & Maradona’s friends. L’opera riprende la famosissima punizione segnata da Diego contro la Juve al San Paolo, il 3 novembre 1985. Un goal entrato di diritto nella storia del calcio, nonché nel cuore di ogni tifoso azzurro.

Purtroppo, però, il murale è stato anche oggetto di qualche critica sui social. Questo il motivo che ha spinto l’Associazione a pubblicare ieri una nota sulla propria pagina Facebook in cui, spiegano, “ne abbiamo viste, lette ed ascoltate di tutti i colori in questi giorni, ed abbiamo cercato di non cadere nel tranello di coloro che volevano la rissa social a tutti i costi.

Il post Facebook dell’Associazione Football & Maradona’s friends

“Ne abbiamo viste, lette ed ascoltate di tutti i colori in questi giorni, ed abbiamo cercato di non cadere nel tranello di coloro che volevano la rissa social a tutti i costi. Sappiamo bene cosa è un murale, sappiamo bene cosa hanno fatto altrove, ma il nostro non voleva essere il copia ed incolla di altri.

Abbiamo cercato la novità, riprodurre un gesto balistico unico, inspiegabile, irripetibile, che è andato contro le leggi della fisica! Non volevamo un’opera diversa, ma proprio quella realizzata, presa da una foto del 1985. Siamo riusciti nel nostro intento? Assolutamente si!

Il murale ha avuto un impatto mediatico enorme, testate nazionali, locali e gruppi social argentini, hanno dato spazio all’iniziativa, Sodano e Diego Junior hanno, in un video, espresso la loro gratitudine, la presenza ieri di Antonio Carannante e Antonella Leardi, la quale, ha emozionato tutti ricordando Ciro, e soprattutto la presenza dei gruppi ultras è stata per noi motivo di gioia.

Ringraziamo l’amministrazione comunale, i vigili urbani per il supporto dato ieri, e le tante associazioni intervenute ma soprattutto i tanti cittadini che ieri hanno sfidato pioggia e vento e con gli occhi lucidi sono tornati a casa.

Come ha detto la mamma di Ciro, il calcio deve essere emozione, noi ieri ci siamo emozionati e continueremo a farlo con altre iniziative.

Il direttivo e gli iscritti”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alberto Raucci
Alberto Raucci
Alberto Raucci, 27 anni. Dal 2018 collaboro con InterNapoli.it, diventando giornalista pubblicista (e conseguendo quindi il tesserino) nel 2020. Nel corso degli anni ho avuto modo di scrivere anche per AbbìAbbè, giornale online e mensile in carta stampata. Abile nella produzione e nel montaggio video.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Aurora Ramazzotti svela il sesso del bambino, l’annuncio su Instagram

Aurora Ramazzotti e Goffredo Cerza aspettano un maschietto. Ad annunciarlo è stata l'influencer con un post su Instagram. "Grazie...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria