“Napoletano Coronavirus”, solo 10 mila euro di ammenda per i cori vergognosi di Brescia

“Ammenda di 10 mila euro alla società Brescia per avere suoi sostenitori urlato ripetutamente cori beceri e insultanti nei confronti della tifoseria avversaria, nonché per aver consentito la presenza di persone non autorizzate a permanere nel recinto di gioco: sanzione attenuata, quanto al primo profilo. anche per la posizione pubblicamente assunta, successivamente alla gara, da parte della tifoseria interessata”, è quanto deciso dal giudice sportivo in seguito ai vergognosi cori che si sono alzati dalla curva bresciana durante il match disputato in casa contro il Napoli.