Napoletano mangia per giorni gratis in un ristorante, poi aggredisce i poliziotti: arrestato a Rimini

Gli uomini delle volanti della Questura di Rimini hanno arrestato per resistenza a P.U. e per minacce gravi il ventiduenne N.B. di origini campane.  Un’unità operativa, durante il servizio di controllo del territorio, transitando in via Giovanni XXIII, in corrispondenza di un esercizio commerciale di Borgo Marina, notava un gruppetto di persone in atteggiamento piuttosto agitato. 

In particolare, il titolare del locale suddetto, si avvicinava ai poliziotti chiedendo il loro intervento. L’esercente riferiva che, da diversi giorni, l’individuo si presentava presso il suo esercizio commerciale pretendendo di mangiare gratis. Per evitare problemi, il titolare aveva assecondato le richieste ma aveva deciso di porre fine a questa prepotenza e si era rifiutato di somministrargli del cibo senza percepire il dovuto compenso. 

A seguito del rifiuto N.B. si sarebbe scagliato contro di lui colpendolo al braccio sinistro con dei pugni. Giunta la Polizia, mentre gli agenti tentavano di ricostruire l’accaduto, N.B. si avvicinava con fare minaccioso al gestore del ristorante. I tentativi dei poliziotti di portare la calma risultavano vani. L’uomo infatti continuava a scagliarsi anche contro i poliziotti tentando di colpirli. A causa della resistenza e violenza, l’uomo è stato arrestato per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale.