Napoli, venditore ambulante preso a sassate da una baby gang sul lungomare: è grave

Vergognoso episodio occorso nella notte tra domenica e lunedì a Napoli, sul lungomare, dove due venditori ambulanti sono stati presi a sassate da un branco di circa 10 ragazzini, di età compresa tra i 15 e i 16 anni.

Provenienti dal Bangladesh ed entrambi con regolare permesso di soggiorno, i due avevano finito di lavorare e stavano tornando verso casa con la merce invenduta quando sono stati presi di mira dalla gang. Il gruppo ha accerchiato le vittime e gli ha portato via i prodotti (cover per smartphone). Alla richiesta di restituirli, o perlomeno di pagare ciò che avevano rubato, sono stati prima insultati e minacciati, poi presi a sassate. Come riportato da ‘La Repubblica’, un venditore 29enne è stato colpito al volto. Altri hanno picchiato l’amico della vittima intervenuto per soccorrerla, fino a quando alcune persone hanno sentito il fracasso e si sono affacciate su via Generale Orsini per capire cosa stava succedendo.
A quel punto il branco ha lasciato perdere le sue vittime fuggendo verso piazza Plebiscito.

I due giovani immigrati sono stati soccorsi e portati all’ospedale Cardarelli, dove le condizioni del ragazzo preso a sassate sono parse subito gravi. Trauma cranico, ferite estese e fratture multiple al volto, la necessità di almeno due interventi chirurgici nei prossimi giorni.

Le forze dell’ordine danno ora la caccia al branco di giovanissimi, partendo dalla telecamere di sorveglianza installate nella zona.