Nessun segno di violenza sul corpo di Carmela, si pensa al folle gesto

Ha avuto un tragico epilogo il mistero di Carmela De Rosa, la 49enne di Giugliano, scomparsa il 9 marzo scorso dalla frazione Maiano del comune di Sessa Aurunca, nel Casertano. La donna è stata ritrovata senza vita, nel pomeriggio di ieri, sulla battigia antistante il lido Borrelli a Mondragone. Ad avvistarlo è stato un uomo che stava passeggiando nella zona e che ha immediatamente avvisato i carabinieri. A riconoscere poi Carmela è stato un parente che è stato colto da malore.
Il corpo, in avanzato stato di decomposizione, non presentava nessun segno di violenza. Secondo gli inquirenti, la quarantunenne, che da tempo era caduta in uno stato di depressione, si è suicidata gettandosi nelle acque del fiume Garigliano. Il corpo sarebbe stato poi trasportato dalle correnti marine fino a riaffiorare ieri sulla spiaggia di Mondragone. Il cadavere è stato trasferito all’istituto di medicina legale di Caserta dove nei prossimi giorni sarà eseguita l’autopsia.