7.4 C
Napoli
martedì, Gennaio 25, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Nuovo Codice della Strada in vigore dal 10 novembre, nuove regole e sanzioni più pesanti


Oggi, 10 novembre 2021, entra in vigore il decreto Infrastrutture del Governo, che modifica circa 40 articoli del Codice della strada.

Il nuovo Codice della strada

Il decreto Infrastrutture è stato convertito in legge con l’approvazione del Senato ed è stato pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale. Arriva così il nuovo Codice della strada, con modifiche previste proprio dal decreto. Si va dall’inasprimento di alcune multe alle nuove regole per i monopattini elettrici, passando per la guida con dispositivi elettronici e gli attraversamenti pedonali, arrivando al divieto di pubblicità sessiste. Vediamo quali sono i cambiamenti nel Codice della strada.

Nuove regole sulla circolazione dei monopattini

Arrivano le prime regole più stringenti per i monopattini elettrici, che da qualche anno hanno cominciato a popolare le città italiane. Non c’è obbligo di casco per i maggiorenni, ma solo per i minorenni, e non viene inserito l’obbligo di targa. Diventano, invece, obbligatorie le frecce e i freni su entrambe le ruote. L’assicurazione sarà necessaria solo per i monopattini a noleggio, non per quelli privati. Il limite di velocità è fissato a 6 chilometri orari nelle aree pedonali. Mentre scende da 25 a 20 negli altri casi. C’è il divieto di sosta e di circolazione sul marciapiede e di circolare contromano.

Obbligo di precedenza ai pedoni e no ai rifiuti

Cambiano, inoltre, gli obblighi di precedenza nei confronti dei pedoni che attraversano le strisce. Bisognerà fermarsi e far passare non solo chi è già iniziato ad attraversare, ma anche chi è in procinto di farlo. Un raddoppio delle multe è poi previsto per chi getta in strada oggetti o rifiuti: in particolare la multa sarà da un minimo di 216 a 866 euro per chi viene sorpreso a buttare rifiuti da auto ferme o in movimento (prima la sanzione era di 108-433 euro). Mentre chi getta dal finestrino un mozzicone o una cartaccia mentre procede con la vettura dovrà pagare tra i 56 e i 204 euro,contro i 26-102 euro precedenti.

Sanzioni per chi non usa il casco e per chi usa PC e tablet alla guida

Le sanzioni per i passeggeri dei motocicli e motoveicoli senza casco vengono estese anche al conducente. Fino ad ora, infatti, la multa per il guidatore in caso di passeggero che non indossa il casco viene fatta solo se è minorenne. Questa regola viene eliminata, la multa arriverà al conducente a prescindere dall’età. Inoltre, viene estesa a tablet, pc portatili – e a qualsiasi altro dispositivo che fa allontanare le mani dal volante – la multa prevista per chi usa il telefonino mentre guida.

Vietata pubblicità sessista

È poi vietata sulle strade e sui veicoli qualsiasi forma di pubblicità il cui contenuto proponga messaggi sessisti o violenti o stereotipi di genere offensivi. Lo stesso vale per pubblicità contenenti messaggi lesivi del rispetto delle libertà individuali, dei diritti civili e politici, del credo religioso o dell’appartenenza etnica. Oppure, ancora, messaggi discriminatori con riferimento all’orientamento sessuale, all’identità di genere o alle abilità fisiche e psichiche. La violazione del divieto comporta la revoca dell’autorizzazione e l’immediata rimozione della pubblicità.

Bonus patente e foglio rosa nel nuovo Codice della strada

Nel Codice della strada cambia anche l’esame della patente. La durata del foglio rosa –  rilasciato dopo il superamento della prova scritta –  viene estesa da sei mesi a un anno. Inoltre, l‘esame pratico potrà essere eseguito per un massimo di tre volte. Aumentano le sanzioni per chi si esercita senza istruttore: da 430 euro a un massimo di 1.731. Arriva anche il bonus patente, con mille euro per i giovani fino a 35 anni e per chi riceve il reddito di cittadinanza o ammortizzatori sociali. Il contributo non deve superare il 50% della spesa complessiva e inoltre chi lo richiede dovrà dimostrare di voler lavorare nel settore dell’autotrasporto.

Le novità del Codice della strada per parcheggi e colonnine

Dal primo gennaio 2022 la sosta nei parcheggi con le strisce blu diventa gratuita per i disabili, qualora non fossero disponibili i posti dedicati. Arriveranno anche i parcheggi rosa per le donne in gravidanza e per i genitori che abbiano figli fino ai due anni di età. In entrambi i casi andrà esposto un apposito contrassegno. Novità anche per le auto elettriche: gli stalli con le colonnine non potranno essere occupati a oltranza – tranne che nella fascia dalle 23 alle 7 del mattino – ma solo per il tempo di ricarica.

Mototaxi

Sarà possibile effettuare servizio taxi anche con motocicli e velocipedi, eventualità attualmente prevista solo per le autovetture. I Comuni potranno normare i servizi con conducente.

Divieto di circolazione per i veicoli M2 e M3

Dal 30 giugno 2022 scattano anche nuovi divieti di circolazione, con lo stop ai veicoli M2 e M3 con caratteristiche Euro 1. Poi, dal 2023, arriva il blocco per la stessa categoria di mezzi ma Euro 2. Dal 2024 si arriva anche agli Euro 3. Si prevede anche un rinnovamento dei mezzi adibiti al trasporto pubblico locale.

 

 

 

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Ucciso dal suo clan, 7 ergastoli a boss e killer degli Amato-Pagano per l’omicidio Barretta

Si è concluso con sette ergastoli e due condanne a 12 anni di reclusione il processo sull'omicidio di Luigi...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria