Palazzina abitata da familiari dei clan Sibillo e Contini, cacciati dal Comune di Napoli

Un’operazione nel cuore di Napoli sta interessando da questa mattina uno stabile del Comune di Napoli in vico San Nicola a Nilo, nel pieno centro della città, a pochi passi dalle strade dei musei. Una task force composta da Carabinieri, Polizia Municipale e Polizia di Stato, oltre alla Guardia di Finanza, è entrata in azione per sgomberare 16 famiglie che, secondo quanto si apprende, occupano abusivamente il fabbricato di proprietà dell’Ente di Palazzo San Giacomo. Proprio dal Comune e dalla Polizia Municipale è stato dato il via all’operazione.

Secondo quanto riportato da FanPage.it, 4 delle 16 famiglie che occupavano abusivamente lo stabile sarebbero vicine ad ambienti camorristici,  imparentate al clan Sibillo e Contini nel cuore del centro storico di Napoli. Tra le occupanti ci sarebbe – riporta la testata – anche la nipote di Patrizio Bosti, esponente apicale del clan Contini.