Un vero e proprio furto o una sparizione dovuta ad altre cause: è un vero e proprio mistero quello avvenuto negli ultimi giorni al Palazzo Reale di Napoli. Un funzionario del Palazzo Reale, intento a stilare un resoconto inventariale, ha infatti segnalato pochi giorni fa la sparizione di un prezioso candelabro dall’altare della Cappella Palatina.

Il mistero di Palazzo Reale

Il prezioso cimelio fa parte di una serie di tre candelabri piccoli posti sull’altare della storica Cappella. Un addetto all’inventario ha però riscontrato la presenza di due soli oggetti.
In seguito ad indagini interne si è accertato che il candelabro mancherebbe dal 13 novembre dell’anno scorso, giorno in cui una troupe Rai stava eseguendo delle riprese. Dalle immagini televisive, infatti, si nota che i cimeli erano già solamente due.

Il candelabro sparito

Il candelabro risulta registrato nell’inventario a partire dal 1950. E’ dunque plausibile che faccia parte dell’arredamento dell’altare a partire dal dopoguerra. Non si può paralare di furto con certezza. Il neo direttore del Palazzo Reale Mario Epifani ha disposto una serie di controlli interni e di consultazioni dei registri delle opere sottoposte o da sottoporre al restauro. Solo in caso di esito negativo della ricerca verrà esposta denuncia di sparizione.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.