bancomat
bancomat

Partono da Napoli e Melito per ‘ripulire’ i bancomat, avevano 54 carte rubate. Venerdì è partita la segnalazione di privato cittadino alla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Salerno. L’attento osservatore segnalava 2 soggetti in auto di fronte alla filiale del “Banco di Napoli” di Via Michelangelo Testa, che si stavano muovendo con fare sospetto. Nello specifico, i due scendevano dall’auto per recarsi all’atm, rientrandovi a fine prelievo e ripetendo nuovamente l’operazione dopo 5 minuti.

Una pattuglia della Sezione Radiomobile è intervenuta immediatamente, bloccando i due soggetti per sottoporli ad identificazione ed accurati controlli. Si tratta di P.G.O.W. 28enne di Melito di Napoli e di S.E. 20enne partenopeo, già noto alle Forze di Polizia. La perquisizione sui due e sul veicolo rivelava il possesso di 54 carte bancomat e di credito, due telefoni cellulari e 650 euro frutto di indebiti prelevamenti, tutto sottoposto a sequestro. I due soggetti deferiti a piede libero per ricettazione ed indebito utilizzo di carte di credito/bancomat.

LA SICUREZZA DEI BANCOMAT E DEI CONTI CORRENTI

L’occasione richiama l’attenzione di tutti su due aspetti fondamentali: il primo riguarda la sicurezza delle operazioni con carte e conti correnti, per cui è necessaria la massima prudenza, specialmente nel contattare il proprio istituto di credito in caso di ricezione di mail/sms o altre comunicazioni che richiedano dati personali o codici autorizzativi/pin.

Il secondo relativo alle segnalazioni del privato cittadino, importantissime e preziose, una semplice telefonata ha evitato danni economici potenzialmente ingenti a ben 54 persone. Le indagini continuano per ricostruire la provenienza delle carte ed i meccanismi utilizzati per carpire i codici di utilizzo.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.