Pasqua da incubo per i trasporti pubblici napoletani

(La stazione Garibaldi deserta durante l'ultimo sciopero: uno scenario probabile per la domenica di Pasqua - Google)

Senza esagerazione, si prospetta una domenica di Pasqua da incubo per quanto riguarda i trasporti pubblici. Chi sceglierà di trascorrere la Pasqua in città dovrà organizzarsi con attenzione, se vuole lasciare l’auto a casa. L’ANM ha fatto sapere che non è stato raggiunto un accordo con i sindacati chiamati in causa. Ecco allora che ciò che dovrebbe essere ovvio e scontato, oltre che efficiente, diventa una concessione. Esatto. Perché non si può nemmeno parlare di interruzione totale del servizio. Azienda e sindacati si sono accordati per concedere alla città un servizio basilare. Certamente non sufficiente a garantire la facilità di movimento in tutta Napoli in un giorno estremamente importante per le finanze e per l’immagine della città.

pasqua-metro-chiusa-napoli
Un treno fermo alla stazione Salvator Rosa: uno scenario probabile durante la domenica di Pasqua

Gli “orari garantiti” nel giorno di Pasqua

La notizia era nell’aria sin da stamane, quando ANM e sindacati si sono confrontati alla ricerca di un accordo. Che, come rilanciato dall’Ansa, non è stato raggiunto. Un brutto colpo per i turisti. Un bruttissimo colpo per l’immagine della città. Eppure il flusso massiccio di viaggiatori sui mezzi della ANM avrebbe certamente garantito guadagni importanti. Fondamentali, se si considera la sentenza della Cassazione circa la restituzione di 48 milioni di euro alla Regione Campania. Ve ne abbiamo parlato qui. Come vi abbiamo anticipato, sono state fissate fasce orarie in cui le corse saranno comunque garantite. Di seguito una lista oraria.

Metropolitana – Linea 1

  • ore 6:00 – 13:30
  • ore 16:00- 21:45

Bus e Filobus

  • ore 6:00 – 13:30
  • ore 16:00 – 24:00

Alibus

  • 6:00 – 12:35
  • 15:45 – 22:00