Perquisizione con il metal-detector nel carcere in Campania, trovati 4 microcellulari

Quattro telefoni cellulari sono stati trovati all’interno della casa circondariale di Ariano Irpino. Sono stati gli agenti della polizia penitenziaria a scoprire i micro-apparecchi nascosti nelle celle. Con molta probabilità sono stati introdotti nel carcere durante i controlli.

I microcellulari difficilmente vengono intercettati dai metal detector, per questo motivo le organizzazioni sindacali di categoria chiedono che gli agenti siano dotati nuove strumentazioni. Del ritrovamento dei telefonini è stata informata la Procura della Repubblica di Benevento. Avviata un’indagine per fare piena luce sulla vicenda.