Picchia la mamma e la sorella per la droga, minorenne di Pozzuoli spedito in carcere

Un sedicenne, ieri notte, è stato arrestato dai carabinieri di Monterusciello per tentata estorsione e maltrattamenti in famiglia nei confronti della madre e della sorella minore. Il giovane con forte dipendenza dalla droga, ieri sera, per farsi consegnare il denaro per comprarla, ha minacciato violentemente la mamma. L’ha colpita con tutte le suppellettili che gli capitavano sottomano e le ha stretto le mani al collo.

Ha tentato di fermarlo la sorella, ma la furia del giovane si è abbattuta anche su di lei. Passati i primi momenti di terrore la madre è riuscita a chiamare il 112 per salvare la figlia e lei stessa. Il figlio sentita la telefonata si è dato alla fuga. I carabinieri lo hanno cercato per ore e lo hanno arrestato mentre rincasava. E’ stato accompagnato al centro di prima accoglienza dei Colli Aminei.

La donna per le ferite riportate, refertate al pronto soccorso dell’ospedale civile di Pozzuoli, ha avuto una prognosi di una settimana. Ai militari ha denunciato che episodi del genere accadevano da agosto ma non aveva mai esposto denuncia sperando che il figlio cambiasse