Attende il ricovero per 15 ore, storico ristoratore napoletano muore in ambulanza

pietro calabrese morto covid
Pietro Calabrese

E’ deceduto aspettando il ricovero in ospedale Pietro Calabrese, storico ristoratore di Lettere. La morte, avvenuta mentre attendeva in ambulanza da diverse ore il ricovero all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia. Come riporta il Mattino il 65enne è giunto lì a mezzogiorno circa e sarebbe rimasto in attesa del ricovero a causa del covid-19. A bordo dell’ambulanza ha ricevuto le prime cure del caso ma sarebbe rimasto sulla barella del pronto soccorso per 15 ore. Il noto ristoratore avrebbe perduto la vita in attesa di entrare in ospedale.

LUTTO PER LA MORTE DI PIETRO

Il sindaco di Gragnano ha voluto scrivergli una lunga dedica sul suo profilo Facebook. “Ci lascia un uomo buono, perbene, un gran lavoratore, tutto lavoro e famiglia, silenzioso e dalle buone maniere, un  decano dei ristoratori letteresi. Per tutti quella della mia generazione il nostro Zio Pietro, sempre gentile e disponibile con tutti, altruista e dal grande cuore. Perdiamo un altro pezzo della nostra storia recente, un ristoratore che con il suo locale ha portato il nome della nostra città in giro per la Campania e non solo. Ristorante Il Funtaniere. La sua creatura, la sua vita, i suoi grandi sacrifici condivisi con la sua famiglia, moglie, figlie, nipoti, generi, fratelli, cognati, tutti sempre uniti, una gran bella famiglia – conclude il primo cittadino –
A tutti loro quindi, a questa grande e bella famiglia, va il cordoglio della intera città.
Un lutto reso ancora più tragico dal non poter accompagnare Zio Pietro nel suo ultimo viaggio verso la casa del Signore, anche se siamo sicuri che la in Paradiso già sono pronti gli angeli ad accoglierti, aspettano la tua pizza. Ciao Pierino“.