Pizzeria nel carcere di Poggioreale, apre ‘Brigata Caterina’: «Inserire detenuti nel mondo del lavoro»

pizzeria carcere poggioreale

Durante la giornata del 14 luglio è stata inaugurata nel carcere di Poggioreale la pizzeria ‘Brigata Caterina’. Il progetto grazie ad un’iniziativa nata dalla collaborazione tra il Ministero della Giustizia, il Dap e la Diocesi di Napoli.

“Si tratta di un progetto, in fase di sperimentazione, che prevede un laboratorio artigianale di pizzeria e una friggitoria all’interno del carcere. Lo scopo sarà quello dia avviare al lavoro alcuni detenuti dopo un’adeguata formazione professionale. Prevista anche la realizzazione di una pizzeria esterna al carcere di Poggioreale, al Centro Storico della città.

È un progetto molto importante. La rieducazione e la riabilitazione dei detenuti passa attraverso l’impegno sociale ed il lavoro. Senza di essi è molto facile ricadere nell’illegalità e nel sistema criminale. Bisogna dare a tutti quelli che meritano e dimostrano di volersi riabilitare una seconda opportunità ed i mezzi appropriati per poter affrontare la vita in una maniera diversa, che passa per il rispetto delle leggi, il lavoro e l’impegno sul territorio. Ci auguriamo che questo progetto abbia successo e possa da aprire la strada a molti altri.” sono state le parole del Consigliere Regionale dei Verdi-Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

Pizzeria nel carcere di Poggioreale, progetto per inserire i detenuti nel mondo del lavoro. Borrelli:” Chi dimostra di voler cambiare ha diritto ad una seconda possibilità e gli si devono dare i giusti strumenti per affrontare la vita nel rispetto delle leggi e lavorando.”

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.