4.6 C
Napoli
martedì, Gennaio 25, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Spari a Qualiano: le reazioni di De Luca e De Leonardis a poche ore dal ballottaggio


Dopo agli spari, avvenuti a poca distanza da un palco allestito per la chiusura della campagna elettorale, non si sono fatte attendere le reazioni dei due avversari politici che domani si contenderanno la poltrona di primo cittadino di Qualiano. Ludovico De Luca e Raffaele De Leonardis, pur rispettando il silenzio elettorale, hanno fortemente condannato l’episodio avvenuto ieri sera mentre centinaia di persone erano in strada per assistere alle rispettive chiusure di una lunga ed estenuante campagna elettorale giunta fino al ballottaggio di domani.

Condanno fermamente la violenza efferata e l’atto spregiudicato compiuto ieri sera durante il nostro comizio di chiusura della campagna elettorale – ha affermato il candidato De Leonardis sul suo profilo Facebook, e ha continuato – rivolgo ai vertici delle nostre istituzioni le istanze di legalità e sicurezza che la cittadinanza tutta sta chiedendo in queste ore, avendo appreso dei fatti dai mezzi di stampa e informazione.Il nostro territorio vuole vivere in libertà e serenità. Auspico che le indagini dei carabinieri scoprano il movente e che le stesse forze dell’ordine individuino i responsabili in breve tempo”.

Parole di condanna anche da parte del competitor del centro sinistra, Ludovico De Luca, che in un comunicato stampa ha affermato: “Leggo che un candidato della Coalizione di Centrodestra, si è visto puntare una pistola contro. A lui tutta la mia solidarietà di cittadino, anche se le Forze dell’Ordine mi hanno aggiornato che l’episodio sarebbe avvenuto a diverse centinaia di metri di distanza dal comizio elettorale, quindi personalmente e con il conforto dei Carabinieri che ho sentito, sono certo che non vi sia una correlazione tra le cose. Come Sindaco in carica devo dire che la nostra città è lontana da questi episodi oramai da anni. Noi siamo una città anticamorra e l’Amministrazione lo ha dimostrato con fatti concreti togliendo ad un camorrista la casa, che oggi è un punto di accoglienze per donne in difficoltà grazie a don Francesco della Parrocchia SS. Maria Immacolata. Ci siamo costituiti parte civile in tutti i processi in danno a questa città ed anche alle donne vittime di maltrattamenti. Alla luce di quanto è accaduto ieri sera, devo dire che mi preoccupa molto solo ipotizzare il ritorno di questi episodi in questo particolare momento storico.

In questi anni abbiamo lavorato tanto insieme alle Forze dell’Ordine e Qualiano è il Comune dell’hinterland con la più bassa percentuale di reati delinquenziali. Il territorio è battuto palmo a palmo dai Carabinieri della Stazione di Qualiano, con i quali c’è una stratta collaborazione quotidiana. So che le Forze dell’Ordine verranno a capo di quanto è accaduto e delle responsabilità di autori, mandanti e di chiunque strumentalizzi quanto accaduto.”

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Follia nel Casertano, detenuto positivo al Covid aggredisce gli agenti

Il Sappe (Sindacato autonomo polizia penitenziaria), attraverso una nota del segretario generale Donato Capece, denuncia l'aggressione da parte di...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria