Reagisce alla rapina del suo motorino, giovane accoltellato a Fuorigrotta

Avrebbe raccontato di essere stato avvicinato da due balordi che volevano rapinargli lo scooter. Una sua reazione avrebbe innescato quella dei due malviventi che l’avrebbero così accoltellato. E’ questa la versione rilasciata agli uomini del commissariato San Paolo da Antonio Del Vecchio, il giovane 24enne finito in ospedale con una ferita da taglio all’addome. Ai poliziotti ha raccontato di essere stato avvicinato in via Terracina, a Fuorigrotta, da due due persone che, vedendolo fermo con il suo scooter gli si sono avvicinati minacciandolo di consegnargli il mezzo. Da lì la sua reazione e il conseguente ferimento.

Il racconto del giovane ferito a Fuorigrotta al vaglio degli inquirenti

Il personale sanitario, dopo averlo medicato, ha disposto per lui una prognosi di dieci giorni salvo complicazioni per poi dimetterlo. Il racconto di Del Vecchio non convince appieno le forze dell’ordine: il giovane fu fermato nel 2016  per aver assalito e aggredito il fidanzatino della sorella (all’epoca 15enne) provocandogli lesioni gravissime.