Morti, ma con il reddito di cittadinanza: scoperti tre casi sospetti nello stesso Comune

Percepivano il reddito di cittadinanza, peccato fossero morti da almeno quattro mesi. E’ quanto ha scoperto in una serie di verifiche mirate il comune di Treviglio, nella Bergamasca, che ha segnalato i casi sospetti all’Inps.

“Si tratta di tre persone che risultano decedute negli ultimi quattro mesi – spiegano dal municipio – e di altre due che risultano non essere mai transitate nel territorio di Treviglio, ma residenti in altri Comuni”. In tutto, fino a luglio, sono arrivate agli uffici comunali della seconda città per numero di abitanti della Bergamasca 276 richieste per reddito di cittadinanza.