26 C
Napoli
martedì, Giugno 18, 2024
PUBBLICITÀ

“Il Reddito di Cittadinanza non può diventare un vitalizio”, le parole della presidente Meloni

PUBBLICITÀ

Oggi Giorgia Meloni è tornata ad attaccare il Reddito di Cittadinanza, infatti, ha criticato la misura introdotta dal governo guidato da Giuseppe Conte. La presidente del Consiglio è stata intervistata dal Corriere della Sera: “Non è stato utile a contrastare strutturalmente la povertà e non ha funzionato come strumento di inserimento nel mercato del lavoro. Al M5s vorrei chiedere se quando lo hanno istituito lo immaginavano come una sorta di vitalizio. Se la risposta è sì, io non sono d’accordo. Se la risposta è no, visto che ci sono persone che lo prendono da anni e non hanno mai trovato lavoro, dimostra che non ha funzionato“.

REDDITO DI CITTADINAZA, CONTE INVOCA LA PIAZZA 

“Sarebbe un proposito miserevole ed esecrabile, follia pura”. Così il presidente del M5s, Giuseppe Conte commentando l’ipotesi di una cancellazione del reddito di cittadinanza, a ‘Mezz’ora in più’ su Rai3. “Per me un governo che si mette a fare la guerra al reddito di cittadinanza è follia pura. Questo vuol dire creare i presupposti per un massacro sociale. La Meloni se si azzarda a una operazione di questo tipo, politicamente scorretta è perché c’è stata una grancassa mediatica alla ricerca del percettore di reddito abusivo” che “ci sono stati e ci saranno sempre ogni volta che ci sono” delle agevolazioni “da parte dello Stato” ma questo “ha preparato la retorica fallace dei divanisti”, ha aggiunto.

PUBBLICITÀ

“Saremo a Napoli il 2 dicembre per difendere reddito di cittadinanza, vogliamo raccontare le storie di tante persone, anche al nord. Faremo grandi manifestazioni nelle principali piazze italiane, in maniera permanente”, ha annunciato Conte su Rai 3.

PERCETTORI IN PIAZZA

Numerosi percettori del reddito di cittadinanza sono scesi in piazza a Palermo per difendere il sussidio sociale e che l’attuale esecutivo intende sensibilmente modificare. I manifestanti sono partiti da piazza Marina, per risalire corso Vittorio Emanuele e giungere in piazza Indipendenza, dove rimarranno in presidio per tutta la mattinata, davanti alla sede della presidenza della Regione Siciliana.

La protesta era stata annunciata il 23 novembre scorso durante una conferenza stampa durante la quale gli organizzatori hanno lamentato la mancanza di solidarietà nei confronti dei percettori del Reddito da parte dell’esecutivo guidato da Giorgia Meloni. A Palermo i percettori del sussidio sono circa 60 mila e in Sicilia quasi 230 mila

 

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Pretendeva i soldi dai genitori, 49enne riarrestato a Sant’Antimo

Lo scorso 19 maggio era già stato arrestato per estorsione in danno dei propri genitori ma è tornato alla...

Nella stessa categoria